username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'ora dell'amore

Amami
col tocco delle tue labbra,

con le primizie della tua bocca,
come acqua di mare ed
accarezzami...

Non temere, non mi farai male...
Il tempo corre,

non sai come fugge la vita, le ore,
i minuti.

Mi diventi poesia nell'ora
dell'amore;

nella terra fertile del mio essere
in cui mi conquisti, distratta;

mentre porgi carezze che,
lasciano un segno e pulsano

come vene d'acqua
in un deserto che non si è
mai prosciugato...

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • clem ros il 18/05/2010 15:14
    L'amore è come per i pavesini...è sempre l'ora. Bella, molto.
  • Nicola Lo Conte il 14/05/2010 15:11
    Vivere d'amore e per amore...
  • Fabricio Luiz Guerrini il 12/05/2010 21:38
    Ahi, che dolore quel "distratta"!! Però la poesia è bella.
  • loretta margherita citarei il 12/05/2010 21:32
    passionalissima
  • Dolce Sorriso il 12/05/2010 21:29
    mamma mia che bella!!!!!!
  • Anonimo il 12/05/2010 19:17
    "come vene d'acqua... in un deserto che non si è... mai prosciugato..."
    Sempre magici i tuoi versi, Anto
  • Auro Lezzi il 12/05/2010 19:10
    Io la mollerei un po' questa poesia...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -