PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Egoismo

Io,
prima voce di un singolare
che parla solo al proprio cuore
Io
condito in ogni salsa,
in ogni dove.
Esigenze, problemi, richieste,
prima di tutti gli altri,
che non hanno problemi
che non soffrono,
che non sono io,
Io,
signore supremo,
sta sopra tutti,
sul podio,
al primo posto,
imperativo assoluto
di volere ed essere,
le altre voci,
troppo lontane,
troppo piccole,
per meritare udienza.
E quando sento qualcuno
che inizia il discorso con
Io
non ascolto mai...

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • tania rybak il 13/05/2010 16:35
    scusa gli errori
  • tania rybak il 13/05/2010 16:34
    io invece ascolto sempre, perchè so che quelle persone hanno più bisogno di me... egoismo è una specie di malattia, chi ama troppo se stesso non riesce amare gli altri, ma se sai ascoltare anchè loro, imparano ad amare... spesso uso "IO", ma non perchè mi amo troppo, ma semplicemente per condividere le mie esperienze, ma parlando di me stessa, come dovrei comminciare la frase"Tania ha fatto questa esperienza", come terza persona? non bisogna dimenticarsi del proprio "IO" perchè amando se stessi con intelligenza, possiamo amare ancora di più gli altri. ma se voi puoi anchè non ascoltare ciò che dico, quando commincio con "IO LA PENSO DIVERSAMENTE"
    la poesia sicuramente diceva un'altra cosa, ma mi sentivo di dire questo, altrimenti non sarei stata "IO"
  • Fabricio Luiz Guerrini il 13/05/2010 14:31
    Veramente efficace questa descrizione dell'egoismo, bella la chiusa.
  • rea pasquale il 13/05/2010 12:42
    spesso pensiamo che le nostre pene, siano risparmiate agli altri.
    Vera e molto bella.
    Ciao
  • Anonimo il 13/05/2010 10:11
    «... Emblema del grande senso di immagine virtuale.» (J. J. Cocteau) Mi piace, molto personale ma di spirito universale.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0