username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Colpa di chi

So già che un giorno
mi lagnerò
per non aver trovato quello
che cercavo,
e me la prenderò con gli altri,
con la gente che ha attraversato,
come un baleno,
la mia vita,
con le persone che mi sono state vicine,
e l'hanno improntata di sé,
senza chiedermi il permesso.

Accuserò il mondo
di non essere riuscito a capirmi,
a comprendere la rarità del mio genio,
l'eccellenza e l'esclusività
dei miei sentimenti.
Svergognerò Dio e i santi
per non avermi assistito,
per non aver contribuito
alla soluzione dei miei problemi.

Alcuni saranno la causa,
altri la conseguenza
del mio fallimento,
ma tutti condannerò,
senza esitazione.
Non conoscerò pietà,
non esisterà traccia di commozione
nel mio volto ferito,
sul mio corpo oltraggiato.

So già che mai mi passerà
per la mente che possa essere io
la causa della mia infelicità,
la ragione dei miei falsi ritrovamenti.
Non verrò mai accusato dalla mia coscienza
di non aver cercato abbastanza,
tra gli intricati filamenti
della mia memoria,
il seme della non espansione,
il germe della perversione.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/12/2013 07:16
    apprezzata... complimenti.

14 commenti:

  • Dolce Sorriso il 19/05/2010 15:30
    wow se non è poesia questa...
    bravissimo Salva
  • denny red. il 15/05/2010 02:19
    bel scritto salva intenso. bravo. Colpa di chi.
  • Elisabetta Fabrini il 14/05/2010 22:34
    Sei molto bravo a far pensare, a far riflettere sulla vita... esponi magistralmente le tue opinioni e pensieri e ci porti per mano dentro noi stessi per aiutarci a capire meglio... sei veramente grande Salva!
  • Cinzia Gargiulo il 14/05/2010 21:07
    Concordo con il commento di Ugo.
    Intensa poesia!
    Ciao...
  • Anonimo il 14/05/2010 19:46
    Riflessione intensa ed amara, quasi un'autoanalisi che consente di leggersi dentro per portare allo scoperto pensieri inespressi, valutazioni e considerazioni profonde. Eccellente scrittura come sempre del nostro poeta dell'esistenza!!! Complimenti!!!!!!!!!!
  • laura marchetti il 14/05/2010 17:46
    una riflessione.. quando non ci sentiamo capiti e quando il destino aiuta spesso chi non se lo merita... rabbia e delusione... ti capisco, tu lo sai quanto vali e anche chi ti conosce e apprezza e questo è ciò che più conta, un bacio
  • Anonimo il 14/05/2010 16:38
    Poesia che mi è entrata nelle vene, per i suoi concetti, per quella nostra debolezza, l'inganno più atroce che si possa concedere a noi stessi.

    Bella!
  • Anonimo il 14/05/2010 15:44
    Sono d'accordo col commento precedente. Il tempo mitiga tutto e addolcisce i ricordi sia quelli buoni che quelli cattivi. Tutti sogniamo di diventare dei geni, ma ci dobbiamo accontentare di essere quello che siamo, perchè ogni essere umano è unico e irripetibile. Ma è pure vero che spesso la causa della nostra infelicità risiede in noi stessi e nessuno può sfuggire a sè stesso.
  • Ugo Mastrogiovanni il 14/05/2010 14:35
    Il bravo Salvatore dimentica che è una prassi pensarla come lui a 37 anni. Col passar degli anni le sue riflessioni avranno un angolo di rifrazione diverso, meno acuto e vivo, tutto diverrà più netto e trasparente e affioreranno quei meriti che ognuno di noi ha meritatamente maturato nel corso della vita. Allora prevarrà soltanto il meglio dei consigli ricevuti e anche qualche torto ricevuto sarà benaccetto. Per quanto riguarda il "comprendere la rarità del mio genio", direi "del nostro" genio, ai posteri lì'ardua sentenza.
  • Antonietta Mennitti il 14/05/2010 13:13
    Non indugiare... Vai avanti per la tua strada, non guardare mai indietro... La vita è adesso! Bravo Salva.
  • francesca cuccia il 14/05/2010 12:48
    Bellissima Salvo ma, non devi arrenderti, non ci sono colpe solo andare avanti senza mai fermarsi, tutto vien da se tu non mollare, bravo.
  • Patty Portoghese il 14/05/2010 10:47
    Stupenda, ti superi sempre!!
  • karen tognini il 14/05/2010 09:24
    Salva... una poesia... stupenda...
    ma per quel che ti conosco... mi sai... di cose buone... che non farebbero mai male... ecco... ti vedo genuino...!!!... non si può.. osare... oltre... quello che ci detta la nostra coscienza!!!

    un bacio
    karen
  • Anonimo il 14/05/2010 09:23
    Basta avere il coraggio di aprire il cassetto e rispolverare i sogni che contiene!!
    Allora alcuni di questi si potranno avverare e avrai meno da lagnarti con l'Universo
    intero... ahahahah... magnifica esposizione!!

    Bellissimi versi!! Mitico!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0