accedi   |   crea nuovo account

Scrosci

romba il tuono
rimbombando per tutta la Sierra Madre
lampi
simili a gomene, ormeggiano le nubi
all'arida terra desertica
finalmente piove
è un rovescio
l'intorno, sferzato rabbiosamente
diventa un tutt'uno con il cielo
è un portico fatiscente
con gli anni del mondo
l'unico ombrello fra tanta desolazione
travi di quercia
ormai troppo stanche
cedono il passo
a qualche goccia impertinente
l'impiantito eroso dal tempo, geme
io
su una sedia a dondolo della nonna
ne seguo il ritmo
anodino
e da spettatore
divento cosa umida, come quì

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • ignazio de michele il 15/05/2010 20:10
    un sentito ringraziamento, per i pregevoli commenti
  • Fuvell Altego il 14/05/2010 23:48
    Celebrazione stupenda della pioggia, in un quadro da incorniciare.
  • denny red. il 14/05/2010 23:42
    bellissima!! ignazio descritta bene!! complimenti!!
  • Maurizio Cortese il 14/05/2010 21:48
    Dopo tanta attesa, viene descritto l'abbandono della natura e dello spettatore alla pioggia che arriva; in questi giorni avremmo bisogno che smettesse, ma l'ambientazione in terra desertica rende ragione degli scrosci. Molto significativa e curata.
  • Anonimo il 14/05/2010 20:27
    Non ho parole per commentare questa poesia dove onomatopeee ed allitterazioni donano una preziosità al suono dei versi. La tematica esistenziale e la distanza di un Io che guarda da spettatore è centrale e comporta quasi un vivere simbiotico con il paesaggio che descrivi. Complimenti vivissimi per questa poesia pregevole!!!
  • Anonimo il 14/05/2010 20:26
    quì... se continua a piovere ci cresceranno i funghi fra i capelli...
    però uno spettacolo sotto travi di quercia.. bellissima!!!!
  • Cinzia Gargiulo il 14/05/2010 20:25
    Una descrizione molto suggestiva della pioggia.
    Piaciuta!...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0