accedi   |   crea nuovo account

Piove

Stilla,
pioggia che percorre il mio viale
tra le distanze diventate laghi
d'immensità che scorre tra le pietre.
Liquide,
come lacrime di rivoli che rotolano
sulle gote
-sulle rughe di un sorriso-
Fondono,
immagini distorte di un pensiero
sopra il rumore di una goccia
-quando cade-
tra l'erba incolta di una primavera.
Scivola,
sui vetri appannati
-di un'idea-
immersa nel copioso temporale,
mentre le nubi scrivono il tuo nome
col blu di un cielo rovesciato.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Manuela Magi il 15/05/2010 21:55
    Grazie a Roberto e naturalmente agli altri per i loro splendidi commenti.
  • Maurizio Cortese il 15/05/2010 21:08
    Esteriorità della natura che diventa intimismo: come piove sulle cose, piove sull'anima e anche il pensiero diventa liquido. Scrittura sempre ricercata.
  • loretta margherita citarei il 15/05/2010 20:47
    ben scritta, molto originale
  • Anonimo il 15/05/2010 20:46
    Come dice la cara Karen, hai un modo tutto tuo, uno stile così personale e bello nello scrivere che a volte commentarti non è facile, tuttavia il modo migliore per dimostrarti quanto mi piace è metterla nei miei preferiti.
    Ciao e grazie.
  • karen tognini il 15/05/2010 19:54
    Bravissima... hai uno stile meraviglioso!!!
  • laura marchetti il 15/05/2010 19:44
    bellissima poesia, un po' meno questo tempo, anche se fonte di ispirazione...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0