PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Di quale amore

Innamorata di un amore vano
dove, nella sua rotondità mi perdo,
scivoloso palco di destrezze.

Ma non c'è tempo ormai,
per rigogliose foglie a primavera
di scarlatte rose in una serra,
delle giornate gialle di ginestra.

Innamorata di un amore folle,
vestito di drappeggi e di catene
infreddolita spiaggia di costiera,
quando rigurgita detriti di battigia.

Come un infante piange sul mio seno
lui affamato in un deserto arso
al limite di un'oasi irraggiungibile,
scevro di stille per nutrirsi il ventre.

Innamorata di un destriero in corsa,
su dune rovesciate da intemperie
quando sarò fonte per la sua sete,
- abbeverare la sua bocca di chimere-

 

0
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 21/09/2013 17:53
    Di fior lo serto meriti per questa tua diletta!

5 commenti:

  • Anonimo il 16/05/2010 22:27
    Bellissima!! Un ottovolante di amori vani, una vera peripezia...

  • Vincenzo Capitanucci il 16/05/2010 11:15
    Splendida Manuela... amori vani... scivolosi palchi di destrezze..
  • Manuela Magi il 16/05/2010 10:24
    Veissimo
  • laura marchetti il 16/05/2010 09:16
    la tua poesia è magnifica... ma c'è sempre tempo per amare...
  • loretta margherita citarei il 16/05/2010 06:10
    fantastica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0