accedi   |   crea nuovo account

Io ho nel cassetto un desiderio sciocco

Quello di possedere un corpo diverso,
quello di vedere attraverso occhi blu.

Ho nel cassetto un desiderio così grande
che forse starebbe più comodo in un intero comò.

È sciocco ma è mio.
È quello di sentire un dito seguire la linea del mio mento.
È quello di creare un profilo in due.
Di pensare il tuo pensiero,
di sentirmi dire "dove sei stata?"

A volte si dimena e si rigira
comincia a starci stretto
in quel cassetto.
E lo credo, insieme a tutti quei calzini!

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Francesca La Torre il 04/11/2010 15:46
    Molto simpatica, originale. Piaciuta.
  • Anonimo il 27/05/2010 17:28
    E allora getta via i calzini, così avrai più spazio nel cassetto! Attenta però, non farcelo stare troppo lì dentro il desiderio! Liberalo! Brava e simpatica!
  • Fabricio Luiz Guerrini il 16/05/2010 17:45
    Sdramatizzi alla fine la malinconia e così facendo la rendi più evidente. Bella poesia.
  • Nilla Qualunque il 16/05/2010 10:28
    grazie, era questo il suo intento, far sorridere alla fine di tutto..
  • Anonimo il 16/05/2010 09:53
    Graziosi versi tra l'altro con una chiusa che fa sorridere e ne avevo proprio bisogno, grazie.
  • Fabio Mancini il 16/05/2010 08:15
    Purché i calzini siano puliti! Poesia tra l'ironico e l'introspettivo. Piaciuta. Ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0