accedi   |   crea nuovo account

Le crocerossine

Quello che ci frega
noi donne è l'istinto da
crocerossina...
Ormai gli uomini l'hanno capito
che è un istinto innato
prendersi cura amorevole
di chi, all'apparenza,
può sembrar debole.
Come Beatrice per Dante
crediamo di portar l'uomo
sulla retta via
- quando di retto, ha ben altro
in testa e a volte,
neanche quello -
che per noi, è perduto o solo
afflitto da malinconia.
Scatta d'improvviso quell'istinto
fatale, da infermiera di ospedale!
Io, ti salverò, ti curerò,
ti proteggerò, ti cambierò.
Ma è qui l'errore!
In realtà non ci accorgiamo che
è lui il dottore...
che vuol giocare con l'infermiera
magari quando, vien la sera!
Che non cambierà mai è perentorio,
solo l' infermiera, o l'ambulatorio.
Perciò donne, colleghe, amiche
non illudetevi,
non vi dannate, se alla fine del
gioco, resterete sole
e le cose... non saran cambiate!

 

1
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 25/06/2012 00:29
    Bhe, anche l'infermiera come giustamente osservi, prima di far l'infermiera è una donna. E per fortuna ci sono anche le infermiere, che lo fanno davvero il mestiere di infermiere. Poesia che fa riflettere ma non si può scaricare tutta la responsabilità della donna, finchè si abbassa di stare al gioco.

8 commenti:

  • denny red. il 18/05/2010 00:58
    concordo!!! bravissima!!! laura
  • tania rybak il 17/05/2010 00:37
    infatti, se proprio vuoi curare qualcuno, devi fare il primario, non infermiera, perché per cambiare le cose, non qualcuno, serve una certa autorità e esperienza... gli uomini hanno ragione, non tutti sono uguali, molto uomini vengono sedotti e usati dalle donne senza scrupoli, ma non tutte le donne sono così... in fondo, non bisogna pensare mai cosa fanno gli latri, bisogna stare solo attenti, se uno non è malato veramente, ma finge il mal di pancia, per attirare attenzione, perché se finge e ci fai vedere l'ago per fare la puntura scappa e non guarda indietro... se invece hai a che fare con uno, che ha davvero bisogno d'aiuto ti chiedere da solo di essere curato e allora farai bene aiutarlo... simpatica e divertente, un bacio
  • Anonimo il 16/05/2010 22:14
    Concordo con Fabio, la maggior età ci dovrebbe far esser più caute
    ma come l'istinto nello scorpione è pungere, nella donna è "curare"
    e nell'uomo è s... e!! Scusate ma non so se si può scrivere per intero,
    lascio i puntini, comprensibilissimi!!

    Bellissimo sfogo, pienamente compreso!!
  • Fabricio Luiz Guerrini il 16/05/2010 18:01
    Ciò che dici oggi è meno vero, gli uomini sono davvero più fragili. Ma poi, è sempre stato un gioco delle parti Le donne hano sempre scelto l'uomo che le avrebbe scelte.
  • Simone Scienza il 16/05/2010 12:00
    Riflessione comprensibile la tua, però Lally mai generalizzare, ...è azzardare,
    molto facile errare
  • laura marchetti il 16/05/2010 09:38
    ciao... grazie per i commenti... esclusi i presenti! a cui mando un bacio, laura
  • Anonimo il 16/05/2010 09:23
    Credo che le tue esperienze, di sicuro non sempre positive di fanno scrivere così e scrivi bene come sempre, tu sai che mi piacciono i tuoi scritti, ma solo due cose prima di chiudere questo commento, 1) non pensare mai che tutti gli uomini siano uguali 2) io non sono un dottore... baci
  • Fabio Mancini il 16/05/2010 08:26
    Una lettura molto amara della realtà, specie per quel che riguarda gli uomini. Da mio canto anch'io mi sento molto infermiere, ma non per questo faccio del vittimismo. Forse prima di lanciarsi nell'impresa di aiutare qualcuno si dovrebbe essere più attenti, valutare più cose e usare la ragionevolezza. E poi, come tu dici, non sempre chi vuole far credere di aver bisogno, ne ha la reale esigenza. Un dolce bacio. Fabio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0