accedi   |   crea nuovo account

A parlare con il buio

Come sempre sono qui,
a parlare con il buio.
Con chi non può darti risposte
perchè non ti può ascoltare,
o non ti vuole ascoltare.
Alibi,
o solo triste realtà
di chi non si accorge che
oltre al buio esiste la luce.
Basterebbe solo accenderla,
afferrarla.
Sono qui,
con il rumore del silenzio
che batte su di una tastiera,
in una triste sera
spenta di luci
che da fuori mi chiamano.
Le rincorro con lo sguardo
mentre la notte cala
il velo sulla realtà
che non vuole apparire
sola, resta ad aspettare
a riflettersi.
Nel vetro della finestra
vedo una donna
che non vuole morire
seduta al piano
le mani agili sfiorano i tasti,
una sinfonia,
per non sentirsi sola...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • denny red. il 18/05/2010 01:04
    laura.. sai che ti dico? STUPENDA!! POESIA E NON DICO ALTRO. SEI IN FORMISSIMA!!! LAURA
  • tania rybak il 17/05/2010 00:05
    non sei mai sola, perché io veglio su di te e sulle tue poesie, poi c è Dio, che vuole ascoltarti, hai provate a parlare a lui, solo voi due e nessun altro,è un ottimo interlocutore, te lo garantisco, baci
  • Anonimo il 16/05/2010 22:09
    Sembra unìeresia ma con il buio si vedono le cose chiaramente
    anche se è il momento in cui si sente di più la solitudine...

    bellissima poesia e riflessione Laura
  • giuliano paolini il 16/05/2010 14:56
    forse occorre ascoltare con lo stesso fervore il racconto del buio,
    lo stesso ardore che mettiamo nel dialogare con la luce
    tutto è duale in questo mondo e solo abbracciando ciò che ha due facce e amandolo allo stesso modo risusciamo ad essere più completi appagati e uomini
    viva
  • maria caputo il 16/05/2010 12:37
    Non sei sola... Dai l'hai detto tu... Oltre il buio esiste la luce.
  • Simone Scienza il 16/05/2010 11:54
    Questo tuo pianto è arrivato a noi... quindi già non sei più sola in quella stanza.

    NON FARE COSì LAURETTA Nè... sù sù
  • Anonimo il 16/05/2010 09:54
    Non sarai mai sola, Lauretta
  • - Giama - il 16/05/2010 09:32
    toccante...
    p. s: bello leggerti!
    gia
  • rosella campelletti il 16/05/2010 08:57
    triste però molto bella e realistica mi è piaciuta molto ciao
  • Anonimo il 16/05/2010 08:35
    Quando la tristezza ci coglie, così all'improvviso, impreparati sono attimi e poi torna il sorriso, ma in questa onda negativa ciclica della vita di ciascuno di noi a volte vengono fuori le parole dolcissime che tu hai scritto.
    Stupenda poesia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0