username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Crisi del cuore

Fermo,
immobile
nella mia inutilità
penso
a cosa vorrei,
a cosa possiedo,
a chi vorrei,
a chi possiedo.
Fermo,
in silenzio,
stilo il bilancio.
Freddo
ma'accorgo
la negatività dell'indice.
Mi vendo
ma le azioni perdono di valore
quando la speranza muore
in un'economia stagnante
sorretta dal desiderio
di speculare sui sentimenti.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 02/06/2010 14:08
    E chi non ha vissuto momenti come questo...
    Si vive intensamente la sofferenza in questa tua opera.
    Bella.
  • Anonimo il 16/05/2010 14:23
    Concordo con Roby... raccoglierai certo quello che semini ma sicuramente
    se non hai fatto speculazioni...

    bella riflessione, bei versi...
  • Anonimo il 16/05/2010 13:49
    Paolo non vendere acquista invece la pace del cuore, non si compra con i soldi, ma solo seminando semi d'amore e quando sarà giunto il giusto momento i profitti saranna tutti tuoi. ciao
  • Raju Kp il 16/05/2010 10:52
    Vendo.. forse tutto sbagliato perche vendiamo... ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0