PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

IL RISCATTO

Dall’alto del colle si intravede la primavera
È uno spettacolo, si spera non sia nera.
Dall’alto del colle la gente urla
Chi ascolta crede ad una burla.
Dall’alto del colle, La folla impazzita,
grida, grida, grida rivuole la sua vita.
Dall’alto del colle qualcuno ti chiama
È un bimbo in fasce, è lui, ti ama.
Dall’alto del colle, l’alba si vede
Ma al tramonto tutto si oscura
Il grande sogno qualcuno intravede
Il grande maestro non se ne cura.
Se la fantasia un sogno ti sembra
La realtà tutto ti smembra.
Dall’alto del colle il montanaro
Gioca, scherza, nasconde il denaro.
Dall’alto del colle, il mormorio della gente sincera
È il riscatto, quello vero, è primavera.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 04/06/2011 10:49
    Ogni 10 anni non basta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0