username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La mia stella libera

Come sei venuta alla mia porta
Con il vangelo nelle tue mani
dopo i tuo viaggi e piedi stanchi.
Come sei venuta con la tua bellezza
Su tuoi fianchi posai i miei occhi
Abbraccio mio quando non aspettavi
per stringerti dolcemente poi forte
sentire il tuo seno a sfiorarmi.
Sei venuta al tramonto con il tuo sapere
alla mia porta con la tua parola.
Portarmi in viaggio nelle pagine.
Io aspettato la notte
La pelle con il mio sudore
Il buio invaso il tuo pudore
Sapevo nel presente
Esiste la tua e la mia fine.
Da Corpi saziati, nascono le anime
Mio desiderio ardente kamikaze
Brucia anch'esso lasciando solo
Il tuo vangelo nella stanza vuota.
Leggere nelle ore ordinarie del giorno.
Come sei venuta alla mia porta,
La mia stella.
vestita solo della tua bellezza.

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 03/12/2012 08:30
    ... stella e bellezza
    è il binomio per una vita
    felice, complimenti...

5 commenti:

  • loretta margherita citarei il 16/05/2010 16:16
    originale, ben scritta
  • laura marchetti il 16/05/2010 15:49
    decisamente intensa ed emozionante...
  • Dolce Sorriso il 16/05/2010 15:14
    versi intrisi d'amore
    molto bella
  • Anonimo il 16/05/2010 14:31
    Bellissima Raju... ed ecco come conoscesti la tua anima gemella...

    bei versi, raccontano l'Amore...
  • karen tognini il 16/05/2010 14:27
    Una poesia... splendente...

    bravo.. davvero!
    k...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0