PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quando sono seduto alla macchina da scrivere

quando sono seduto alla macchina da scrivere
[ferrovecchio arrugginito ma sempre in forma]
il mondo là fuori potrebbe

ESPLODERE
SBRAITARE
CONTORCERSI
VOMITARE
URLARE
SCOPARE
RIDERE
GIRARE ALL’INCONTRARIO
CAPOVOLGERSI
SUICIDARSI
DANZARE
FERMARSI

MORIRE

non me ne preoccuperei.

il problema è che se tutte le volte che ho sete
devo alzarmi per prendere una birra dal frigo
rischio di perdere la concentrazione

potrei chiedere a mia moglie ma è troppo occupata
a cercare il modo di conservarsi il paradiso
e a pulire i tappeti del salotto buono

i tappeti della mia stanza non li pulisce
devono rimanere così come sono
sporchi e pieni di

ATOMI
POLVERE
CENERE
LEGNO
CARTA
MERDA
SUDORE
SANGUE
POESIA
BIRRA
TERRA
WHISKEY

VITA

solo così resteranno i miei tappeti.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Simonetta Mastromatteo il 15/08/2009 14:38
    Molto originale con tutta quella "spazzatura"
  • sara rota il 03/09/2008 07:25
    Un racconto, un insieme di "cocci" della propria vita... graziosa. mi piace come l'hai strutturata.
  • tania tania il 17/11/2007 01:00
    Prendilo tu l'aspirapolvere! Piuttosto di alzarti vivi nello schifo???? Questa è una metafora inquietante! Non mi è piaciuta molto! Ma t'assicuro non c'è cattiveria...è solo uno scambio di opinioni! A rileggerti!
  • Alessandro Barsottini il 19/02/2007 23:09
    Non è proprio il massimo, c'è di meglio nelle altre. Sinceramente mi sembra un buon approccio stilistico verso altri modi d'esprimersi. In aperta polemica con Andrea: le poesie sono emozioni per il poeta chi le leggepuò solo avvicinarsi più o meno a quelle emozioni!
  • armando pascale il 17/02/2007 17:08
    Questa poesia mi piace la trovo originale. bravo
  • Duccio Monfardini il 17/02/2007 13:38
    non fanno part e del clan andrea. li pago profumatamente per esprimere commenti lusinghieri alle mie pseudo poesie... a parte gli scherzi mi dispiace che non ti piaccia il mio modo di scrivere. solo non vedo perchè tu debba pensare che se una cosa non piace e non comunica niente a te debba per forza essere da poco anche per gli altri. il tuo commento è quanto di più superficiale abbia mai letto. e si che di critiche ne ho avute su questo sito... ma erano espresse in modo intelligente. aspetto di leggerti. ciao, duccio.
  • alberto accorsi il 14/02/2007 15:49
    Graziosa. Anche se nel corso degli anni l'originalità futurista si è un po' appannata.
  • laura ruzickova il 14/02/2007 12:24
    svrivere, alle volte, è la nostra unica fonte di ossigeno. bella, anche graficamente

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0