accedi   |   crea nuovo account

Parti dicendo scusa

Parti dicendo scusa.
Con gli occhi,
non con la bocca.
La bocca è troppo stretta.
Non riesce a dire la A.
Le hanno cucito gli angoli
con filo scuro di vergogna
e riesce solo a far uscire parole scarne
come Inutile, Odio, Triste,
Solitudine.

Loro invece
dicono parole grasse come
Amore, Allegria, Spasso.
E corrono in prati di velluto rosso.
Mentre tu scavi nella terra
la tua tomba
e prepari il tuo funerale
coltivando fiori neri
per le corone attorno.
Pensi:
era meglio
se mi avessero cucito tutta la bocca
e le narici.
Non riesci a dimenticare
i loro aliti spessi
e l'odore di sperma.
Pensi che non esistono
forbici
capaci di tagliare
quel filo.
Pensi che potresti concludere l'opera.
Pensi
che del filo grosso
ed un ago
non sono difficili
da reperire.

Ricordi che nella credenza
del tuo soggiorno
sono in fondo,
dietro alla scatola
delle fotografie.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0