accedi   |   crea nuovo account

Oppio

È oppio
questo amore imperfetto
da perdonare

che ha il coraggio della verità
e preclude il giorno.

Rabbioso e inquieto
si lascia cullare nel dormiveglia
passa e guarda
si ferma e sparisce nelle voglie.

Imbronciato
con le mani in tasca
scava
a cercare sterpi e parole
pozzanghere segrete e sorgenti.

Di stanchezza dolce
mescolato al caldo e alla pioggia
giace vuoto sui nostri corpi

legge salmi
poi si propaga senza certezze e convenzioni
senza limite
brillante e triste
di pura rarità
tra l'illuminazione e il nirvana

poi cade nell'oblio
questo amore
il mio.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • francesco sobberi il 12/02/2008 10:47
    i molteplici e multiformi aspetti dell'amore. brava. ciao
  • mauro piccin il 20/08/2007 14:46
    sono partito fiero del mio operato e goloso di pubblicarlo in questa sede
    ma piu leggo i tuoi lavori piu mi passa la voglia di scrivere per immergermi nelle tue parole
  • Pietro Sassi il 25/02/2007 12:32
    È una poesia di grande fascino. Complimenti.
    Ciao!

    Pietro
  • Gary Buckley il 25/02/2007 11:45
    Bella, nuda e cruda! Complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0