PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vanità

Vano
a lo cel
la mea voce
arzar,
tanto
audita
nun est.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • loretta margherita citarei il 18/05/2010 16:09
    bella riflessione, invito all'umiltà
  • Cinzia&Donato A4Mani il 18/05/2010 15:54
    Intensa poesia! Piaciuta.
    Ciao...
  • clem ros il 18/05/2010 11:52
    Il celo non c'entra la voce non passa attraverso lo smg.
  • Anonimo il 18/05/2010 11:27
    Eppure le nostre insistenze sono udite e come!
  • Agostino Griffante il 18/05/2010 11:17
    bellissima, dice molte cose.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0