username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Trotter

Ho un arcobaleno sulla spalla
e osservo Eugenio ex cattedra
accarezzare commosso la salma
di Galeazzo barone di Belmonte

tempi duri quelli là,
Il gran signore era poetante
nel lezzo paesano nauseante
anche per via di "lacrimose piante"

come il poeta ardito nelle lettere
perifrasava le cipolle dopo
aver tormentato conformista assai

come s'usava ai tempi suoi
donne bambini contadini
trattati come buoi.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0