accedi   |   crea nuovo account

Pesaro

La mia città
distesa fra due colli,
il San Bartolo e l'Ardizio,
dal mare si lascia accarezzare,
questo, forse, l'unico suo vizio.
Donna tranquilla,
con l'occhio azzurro languido
che strizza alle colline e al cielo,
ama la musica e farsi corteggiare,
come un fiore sullo stelo,
da turisti in corriera
che d'estate arrivano in riviera.
Artista, ha accolto nel suo seno
un cigno, Rossini e per le vie
del centro risuonano le note di un passato
figaro... è tornato!
Riflesso nel presente, nelle rime
di Pasqualon poeta del popolo,
incompreso,
nel dialetto della gente.
Nel linguaggio moderno dei giovani
che dalle vie svuotate del centro,
come tasche spese,
si riversano nelle braccia della periferia,
dove la vita è proiettata su grandi schermi
sogni giganti, multisale ingombranti,
al caldo di un freddo inverno
che quando si trasforma sul lungomare, in estate,
si colora di granite e magliette attillate.
Vita che va, che viene
che cambia, che resta, ma sempre la stessa
stesso angolo, stessa panchina
mi accoglieva adolescente, brufoli di ansie
ed amori,
compagnie in sella di motori,
uniformi di jeans e pensieri,
oggi, sembra uguale a ieri.
Come noi, stessi occhi, stessi tratti,
stessi capelli,
siamo noi, dentro ai nostri figli,
loro come noi ieri, ribelli.
Mentre Pesaro tranquilla osserva
la notte,
dalla collina la vedo brillare,
come una lucciola,
giù, verso il mare...

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Enrico Pagnoni il 11/08/2010 12:59
    sono dell'entroterra, Montecalvo in Foglia.. bella davvero, ritrae la Pesaro di ieri e di oggi ormai vuota nel periodo autunnale e invernale e la vita estiva di Viale Trieste. brava
  • Guido Ingenito il 20/05/2010 14:38
    Io e Pesaro ci ho passato delle estati meravigliose, mi è piaciuto riassaporare la bellezza di una città che ho nel cuore leggendoti. Piaciuta!
  • loretta margherita citarei il 20/05/2010 14:37
    bella descrizione,, non sapevo tu fossi vicina alla mia regione,
  • clem ros il 20/05/2010 12:00
    È vero, Simone come sempre è preciso... no mi viene il termine... ci azzecca sempre????
    brava Laura.
  • Anonimo il 20/05/2010 11:59
    Al di là della bella panoramica descrittiva della città, si colgono emozioni e stati d'animo per nulla dimenticati... oserei dire che riaffiorano con nostalgia!
  • Simone Scienza il 20/05/2010 10:05
    Hai sillabato una stupenda cartolina della città che vive nel tuo cuore
  • Anonimo il 20/05/2010 08:47
    Pesaro! Un ritratto esatto di quella città, che conosco essendo io di Rimini e mio nonno di S. Maria dell Fabbrecce. A pesaro ho studiato musica al " Rossini". C'è un ricordo dantesco nei tuoi versi, molto belli. un saluto riminese! Ciao
  • Anonimo il 20/05/2010 08:30
    Brava!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0