username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La voce del silenzio

Evocata dai poeti,
cantata dalle canzoni,
desiderata nel suono della
vita quotidiana che stridendo
diventa rumore, la voce del silenzio...
Vorrei spegnere quel piccolo schermo,
ma sta passando la vita,
come tutti i giorni,
travestita da ordinaria follia.
Urlo di sirene, grido di terrore
tra brandelli di vita
e lupare bianche
e notti bianche di madri
e famiglie distrutte.
Fantasmi di paure che non hanno voce
e allora la voce del silenzio
dell'omertà
deve diventare un urlo,
una denuncia, di ribellione.
La voce di giovani, sole leve
capaci di sollevare il vuoto
dell'indifferenza,
perchè l'omertà diventa complice
di delitti e soprusi.
Hanno crivellato corpi,
messo bombe, fatto saltare in aria
anche l'aria stessa, il respiro.
Terra bruciata intorno,
ma dalla voglia di riscatto
e di legalità.
Perchè il sacrificio di eroi
possa essere per il futuro.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • roberto c il 23/05/2010 19:41
    Brava Laura...
  • denny red. il 22/05/2010 05:04
    BRAVISSIMA!! LAURA..
  • - Giama - il 21/05/2010 23:16
    denuncia forte laura!
    Bravissima!
  • Anonimo il 21/05/2010 21:35
    Un salutino ed i miei sinceri complimenti in simpatia, Miry-
    5 stelle
  • Cinzia Gargiulo il 21/05/2010 19:38
    Mi ha attratta il titolo di una nota canzone che amo in modo particolare e leggo versi intensi che parlano di una grande piaga della nostra società.
    Molto brava!...
  • federico marino il 21/05/2010 16:49
    bella profonda surreale da forza e invita a riflettere
  • Anonimo il 21/05/2010 12:59
    Non credo ci sia da commentare!
  • Auro Lezzi il 21/05/2010 12:59
    Bella ma purtroppo utopistica... Però una speranza come la tua conforta
  • tania rybak il 21/05/2010 12:54
    "beati i poveri di spirito, perché di essi è il regno dei cieli. beati quelli che piangono, perché saranno consolati. beati i miti, perché erediteranno la terra. beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perchè sarrano saziati. beati misericordiosi, perché troveranno misericordia. beati puri di cuore, perché vedranno Dio. beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio. beati perseguitati a causa della giustizia, poiché di essi è il regno dei cieli"sec. matteo 5(cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia e tutte le altre cose vi saranno date in sovrappiù
  • Salvatore Ferranti il 21/05/2010 08:59
    molto bella questa poesia, e molto condivisa...
  • Anonimo il 21/05/2010 08:43
    Paura, indifferenza, superficialità, ignoranza, rassegnazione, far finta che nulla sia successo o pensare, con sollievo, che è successo ad altri... ma quanto coraggio occorre per guardarsi dentro e trovare la forza e la convinzione che si può far cessare tutto questo usando il cuore come strumento per opporsi al male, all'odio, alla violenza, alla paura... tutti insieme... uniti!
    Complimenti Laura! Bravissima
    Ti abbraccio
  • Vincenzo Capitanucci il 21/05/2010 08:12
    perché l'omertà diventa complice
    di delitti e soprusi...

    Bravissima Laura... Terre bruciate...
  • Anonimo il 21/05/2010 08:11
    L'omertà è un uso-costume, radicato proprio in questa piaga
    che si chiama mafia... e altre situazioni analoghe... si potesse dar voce
    a quell'urlo!!!
    Bellissima Laura...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0