accedi   |   crea nuovo account

Che resta da fare

seduta in giardino
osservi
il volo d'un canarino
ascolti
il ronzio di un calabrone
lo sgocciolio
del rubinetto ossidato
scandisce i secondi
in cui ripensi al passato
l'anima il cuore
rivolti a chi
solo in terra muore
ma pagheresti per riaverlo lì

il primo incontro
il primo bacio
più di mezzo secolo è passato
i suoi occhi le sue parole
ancora vive, mai vuote
il tempo par fermo
quando pensi al momento
ma quando è sera
e la televisione non ha più voce
ti rendi conto
di quanto il tempo sia veloce
spegni la luce
un bacio alla sua foto
arriverà con la sua tristezza
il giorno nuovo

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 03/06/2011 10:40
    adina cara... bellissima testimonianza d'amore... ti abbraccio
  • Alessandra Giancarli il 18/04/2011 10:08
    Bella.. E triste... Ma bella!
  • Anonimo il 21/05/2010 21:36
    E molto bella come corre il tempo quasi non ti accorgi e poi si resta da soli a volti
    e se ne ha di tempo per ricordare.
    Ottima poesia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0