accedi   |   crea nuovo account

Valentina

Valentina ha perso l'occasione
di nascere d'estate, di nascere col sole
Col sale sulla pelle e l'emozione
di un tuffo dentro al mare, sotto gli ombrelloni

Valentina figlia dell'amore
paga per suo padre, vittima del cuore
Perso dietro agli occhi di un incanto
un morso e s'ode da lontano un pianto

E scese quella sera dentro al letto
il freddo di dicembre, senza caminetto
Non riscalda più le notti il loro amore
ho voglia di dormire, ho voglia di un dolore

Valentina, ignara, era ancora al buio
i sogni di domani rotti come vetri
Valentina faceva un gioco strano
se nasco un'altra volta voglio che sia domani

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0