PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Muoio, vivendo.

Oggi va meglio.
{Ma muoio ogni istante. sempre più.}
Nascosta dietro rivoli di fumo
Vendo ricordi
Anche solo i peggiori
Un centesimo ognuno.
Vendita di beneficienza.
Venghino signori, Venghino.
Il clown sta per iniziare lo spettacolo.
Vendo pezzi del mio cuore infranto.
Troppo dolore l'ha ucciso.
Offerta libera, Signori.
Non esistate, è un'occasione irrepetibile.

E arrivi tu, con la tua luce.
Col tuo profumo {di vita}
Compri tutto.
I miei ricordi.
Il mio cuore. {che tenti invano di ricostruire}
Il mio [non] Essere.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Giovanni Carrieri il 10/02/2009 15:06
    la malinconia di questa poesia è palpabile. la sua punteggiatura dura la priva poi del lato più scorrevole della poesia rendendola più vera e cruda. mi piace.
  • Remisson Aniceto Remisson il 11/08/2008 18:28
    Di morire, vivere...
    Vivere, morire...
    Tanti ricordi abbiamo cercato invano di portare alla nostra memoria.
    Congratulazioni da parte della poesia, Ire!
    Un abbraccio!
  • lucia cecconello il 07/02/2008 22:44
    Bella ciao
  • Ire... il 16/06/2007 20:30
    Sara, il tu a cui mi riferisco è il mio amore! grazie mille dei commenti...
  • Riccardo Brumana il 22/03/2007 09:54
    un angelo in risposta alla sofferenza e a tante preghiere... tienitelo stretto stretto
  • sara rota il 21/03/2007 21:38
    Chi è il tu al quale ti riferisci? Poesia triste e sensibile...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0