accedi   |   crea nuovo account

L'apri ore

Bianchi e neri
pedoni
in me

Perpetua
Lotta

su un mondo
diviso
in assurde caselle

pentagonali

fra mente e cuore
fra soldi giochi di potere e un sesso
senza sesto senso

Alfieri
di luci

Voli di cavalli
lungimiranti

immigranti
senza promozione
poca protezione

massacrati
dal passo rettilineo
di pesanti
Torri

armate

cuore
Regina

imprigionata

da Re in stallo

in stalla di Re

devo
assolutamente
reinstallare
stelle
per i miei rozzi piedoni

un programma

di Pace

rubandoli

A Te o
Amore
Terrestre

all'antecedente priore

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • karen tognini il 24/05/2010 18:41
    Particolare... originale... dalla mente geniale di un poeta... unico...

    Ciao Vincenzo...
    k
  • Dolce Sorriso il 24/05/2010 16:54
    come sempre wowwwww
  • Alessia Amato il 24/05/2010 16:39
    Ritmica, acuta, originale nella forma e nel significato: non ti smentisci mai!!!
  • Anonimo il 24/05/2010 15:15
    Buona poesia, veramente densa di significato. Ottimo tempo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0