PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La mia vita

Così come la sabbia
mossa dal mare in tempesta
si muove la mia vita su questa terra
io minuscolo granello
insieme a milioni di miei simili
sballottati dalle onde
ci allontaniamo, ci ritroviamo
scriviamo pagine di memoria
chiuse nella nostra mente
incancellabili dal tempo,
che compongono il libro della vita.
Vorrei cancellare le più dolorose,
vorrei sbiadirle come una fotografia
ma radicate come un albero nella terra
si legano alla mia mente,
impedendole di dimenticare.
Si vorrei cancellarle,
ma nonostante le sofferenze
ho bisogno di loro, per continuare a vivere.

 

2
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 13/03/2016 07:42
    apprezzata... complimenti.

5 commenti:

  • Anonimo il 25/05/2010 19:07
    Bella poesia e riflessione...

  • loretta margherita citarei il 25/05/2010 16:36
    ottima riflessione, bravissimo
  • clem ros il 25/05/2010 15:09
    Grazie Loreta, ma io credo che i ricordi sono strettamente personali, gli altri vi entrano a pieno titolo ma come mio ricordo, scrivendone una o più pagine. Quello che per me è una pagina di sofferenza, per chi ha sctenato quasta reazione, diventa una pagina della sua mente magari ricca di soddisfazione, una pagina di felicità. L'altro non è parte di te o della tua mente ma una parte delle pagine dei tuoi ricordi. Interferiscono con la tua vita, possono modificare il tuo io, ma non possono essere parte della tua mente, ma di una pagina dei tuoi ricordi.
  • Anonimo il 25/05/2010 14:59
    Il termine "memoria" è una parola densa di significati e ricca di molteplici sfumature. Ciascuno di noi reca in sé traccia di una memoria individuale, nella quale si sommano i ricordi del proprio vissuto, ma è anche memoria dell'altro che in qualche modo si lega indissolubilmente alla nostra vita. Vivere è ricordare, ma rielaborare il ricordo in una nuova tensione. Riflessione intensa, esistenziale, molto apprezzata.
  • Anonimo il 25/05/2010 12:07
    Bellissima. Anche la mia vita è così:vorrei dimenticare tante cose dolorose che continuano a far parte di me. ciao. 5 stelle