accedi   |   crea nuovo account

Terzo millennio

Ahi! Millennio
disprezzato ed offeso,
nato senza festa
già profanato e falso,
mostrando le rughe di un anno
che non t'apparteneva.

Pagheranno gli uomini la loro ingiuria al tempo.

Dentro di loro scava inesorabile il Nulla,
diventano di plastica anche i grandi ideali,
i profondi sentimenti e le emozioni vere;
vivranno chiusi in mondi virtuali
i cui echi binari sorvoleranno
pietrosi deserti, pozzanghere d'acque inquinate
e nere foreste incenerite.

Pagheranno gli uomini la loro ingiuria al tempo,
espressione massima del vuoto spirituale che avanza.
Come già le pianure rigogliose ed i boschi
brulicanti di vita,
anche i loro cuori e la mente si fanno ormai deserto,
nell'ossessiva rincorsa a valori
fittizi ed ingannevoli.

Pagheranno gli uomini la loro ingiuria al tempo.
Il quarto millennio,
disgustato ed insofferente,
non li vorrà conoscere:
scompariranno prima, dal proscenio.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0