accedi   |   crea nuovo account

Sodoma

Resto in silenzio
fuori dalle mura
di questa città che brucia
e ascolto le grida selvagge
della gente che fugge
pur essendo consapevole
del motivo di queste fiamme
alte e avvolgenti come veli
in una danza macabra di passioni.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Samuele Scagliarini il 09/07/2010 03:22
    non è solo una metafora, è lo stato in cui ci si sente al giorno d'oggi... non l'ho capita a fondo forse, ma a me pare uno "star fuori" da ciò che di questi tempi muove la massa... alias passioni (come scrive l'autore) inconcludenti, falsate, al'interno di una cerchia di mura... forse... bonne nuit!!!
  • Anonimo il 26/05/2010 18:41
    Si, Sodoma era una città presa dai vizi e dalle passioni smisurate... meglio
    starne fuori e non guardarsi indietro, altrimenti si diventa statue di sale!!

    Bella Paolo, compimenti per la metafora...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0