PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Aveva Occhi Chiari Come Il Cielo

Oggi che rammento il cuore duole
che un piccolo lasciato sulla via
giaceva e a cullarlo solo un velo

Aveva occhi chiari come il cielo
sereno senza nubi né foschia
e il viso luminoso più del sole

Triste io ricordo le parole
versate contro quella sorte ria
nel foglio reso umido dal gelo

L'inchiostro consumato dal dolore
di chi per preservare la sua vita
la liberò dal proprio maleficio

E madre non può aver più grave auspicio
per scelta innaturale e non patita
d'abbandonare il frutto del suo amore

E mi trafisse fatalmente il cuore
l'anima ne fu così ferita
che piansi comprendendo il sacrificio

Ricordo come forte fosse il grido
un gemito che mai ha avuto eguali
e che bloccò fulmineo il mio cammino

E fu così che scorsi quel piccino
un angelo spaurito privo d'ali
un passero caduto giù dal nido

Adesso invece lieto io sorrido
viviamo padre e figlio naturali
e il bimbo è divenuto il mio destino

O madre che ne supplicasti cura
sappi che ora corre qua in giardino
e salta spensierato tra le viole

Rammento ogni dì le tue parole
con cui benedicesti il tuo bambino
colpito da una simile sventura

E tuo figlio custodisco con premura
gli occhi del color del ciel turchino
rischiara la mia vita più del sole

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

25 commenti:

  • Anonimo il 11/05/2011 17:30
    meravigliosa... poesia dai toni delicati, immensamente grande nel suo esprimere qualcosa di molto importante, di profondo, di vita
  • Anonimo il 02/07/2010 17:14
    Non credo esistano le parole adatte per commentare quest'opera... debbono ancora inventarle!
  • claudia checchi il 27/06/2010 11:16
    Di una delicatezza e dolcezza unica... bellissima...
    cla..
  • Elisabetta Fabrini il 11/06/2010 18:57
    mi hai commosso... davvero... la tua poesia è dolcissima... hai un cuore grande e il tuo bambino lo saprà senz'altro!! Bravissimo
  • Teresa Pisano il 03/06/2010 02:43
    mi ha emozionato la tua poesia... molto... la scelta innaturale dell'abbandono, e un cuore generoso, e al contempo bisognoso, si incontrano e fanno vivere quella creatura che si chiama speranza... e il sole torna a scaldarci... come la tua poesia
  • Adamo Musella il 30/05/2010 12:33
    Possiamo ritrovare la purezza nello sguardo di un bambino, possiamo rivedere noi stessi e l'innocenza perduta; possiamo giudicare il gesto compiuto, ma dimenticando che questo è riservato al Cielo. Possiamo accogliere e questo ci farebbe risplendere in Cielo. Poesia di grande spessore umano. bravo Gia.
  • Parole Anonime il 30/05/2010 09:26
    è bellissima, le immagini scorrono al rallentatore per essere assaporate come un nettare che sprigiona ad ogni sorso un gusto nuovo... bravo!
  • B. S. il 28/05/2010 20:55
    Poesia di spessore, scritta con la sensibilità
    di chi guarda con il cuore.
    Grazie Gia!
  • maria anita acciarini il 28/05/2010 18:52
    fluida, ricca di sentimento, i versi si trasformano in immagini che l'occhio della mente avido coglie. BELLISSIMA.
  • Donato Delfin8 il 28/05/2010 14:47
    Ottima dedica.
    Dolcissima.
  • Anonimo il 27/05/2010 21:17
    È scritta con così tanta naturalezza, dolcezza, stile, armonia, che leggerla diventa un piacere e non un dovere.
    Bellissima.
  • denny red. il 26/05/2010 23:35
    un insieme di sentimenti. bravo!!! già bello scritto!!
  • Anonimo il 26/05/2010 21:44
    Non ho parole che possano spiegare le emozioni che sento leggendo
    questa tua...

    Splendidi cuori, visto che non sei solo in questo,
    vi abbraccio
  • Anonimo il 26/05/2010 18:44
    Generosità, questa è la parola che risuona costantemente nei i versi, accompagnata da un'altra: amore! Sentimenti, questi che nobilitano l'opera! Non ho altre parole... scusa!
  • francesca cuccia il 26/05/2010 17:24
    Con i suoi occhi e le sue ali d'amore vole nel grande giardino in fiore.
    Bellissima e dolce, complimenti amico.
  • Vincenzo Capitanucci il 26/05/2010 14:41
    Bellissima Gia...

    ... sappi che ora corre qua in giardino
    e salta spensierato tra le viole...
  • Anonimo il 26/05/2010 12:36
    tante volte mi capita di pensare quando viaggio in auto e di pregare Dio "fa che se debba accadere io possa trovarlo". da bambina mi scosse una notizia data al tg di un bimbo messo tra le immondizie e morto lì. da allora non ho smesso mai di desiderare che io possa essere la fine di almeno uno di questi abomini.
    bella questa poesia, commovente, muove molto dolore nel petto. banale ripeterti che sei bravo.
  • Dolce Sorriso il 26/05/2010 10:23
    bella e sentita... wow
  • Anonimo il 26/05/2010 09:20
    Molto bella!!! Sentita in quanto anch'io venni abbandonata... avevo solo tre anni e anch'io con occhi color del cielo... sorridevo e tremavo... oggi sono felice perchè quell'abbandono mi ha permesso di incontrare una "famiglia", genitori adorabili!
    Bellissima!
  • laura marchetti il 26/05/2010 09:12
    STUPENDA!!! come il tuo cuore!!!
  • anna rita pincopallo il 26/05/2010 09:08
    poesia molto importante per l'argomento trattato, adottare un bimbo, scelta che rispecchia una sensibilità fuori dalla norma, solo persone speciali affrontano tale impegno.
    BELLISSIMAE MOLTO DOLCE
  • vincent corbo il 26/05/2010 07:33
    Questa poesia fa molto riflettere. Mi fa piacere pensare che sia un avvenimento reale che ti appartiene; ma anche se fosse un'opera di fantasia sarebbe ugualmente suggestiva e di grande valore.
  • Cinzia Gargiulo il 26/05/2010 07:31
    Di una dolcezza infinita. Bellissima!
    Buona giornata!...
  • simona mugnaini il 26/05/2010 01:24
    che Dio benidica i genitori come voi... Bel componimento, un bel brivido.
  • Simone Scienza il 26/05/2010 00:49
    Mi hai commosso Gia... e non esagero

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0