accedi   |   crea nuovo account

Floricidio

Di certo la rosa non ama
chi sfiorando il petalo
non scorge d'aver inferto
un livido greve sul velluto.
Se poi il gambo recide
commette un floricidio,
e quella goccia caduca
- lagrima premonitrice -
che fuoriesce dalla ferita,
declama un declino amaro...
a capo chino la rosa morirà.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • carlo degli andreasi il 01/11/2008 22:55
    in vitae in mortem... la bellezza altalena tra gli estremi
  • augusto villa il 06/06/2007 10:07
    Semplicemente bella!
    Mi trovo d'accordo con i giudizi di Riccardo e Luigi.
    L'egoismo e la superficialita' son brutte bestie che a fatica l'essere umano riesce a domare...
    Bravo Silvano!
  • Riccardo Brumana il 08/03/2007 20:54
    chiara e di facile luttura. un messaggio pesante celato da versi vellutati. compmenti silvano!!!
  • Luigi Lucantoni il 23/02/2007 21:54
    Estremamente metaforica
  • ELIO RIA il 22/02/2007 12:20
    Bella e melodica. Complimenti
  • simona bertocchi il 21/02/2007 21:24
    Tante grazie per il commento. Sono lusingata. Per contraccambiare eccomi a leggerti. È delicata, un soffio e poi subito un vento fortissimo, intensa, vibrante... radicati alla terra eppure così fragili.
    simonams@hotmail. com
  • SILVANO DOLCI il 19/02/2007 14:35
    Come la nostra vita, la nostra terra, la nostra aria, il nostro amore.
    Bella.
    Ciao Silvano

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0