accedi   |   crea nuovo account

La penetrante discesa fra leggi in miele

Dopo aver scalato
le profondità del cielo

quanti
d'Amore
vissuti

con le ali
sovrane
di una serpeggiante
aquila

scendi
scalino
dopo
scalino

nella valle
incantata
da intensi profumi
di zagara

favoleggi

in acque
infuocate
aspettando
lingue di fuoco

sul Tuo trepidante Corpo

baci
si diramano
in miele

nella pietra oscura
fanno a gara

intrepidi
melodiosi
usignoli
in volo

denudandoti

da assurde
rigide
leggi

spinose

in uno scrosciante ruscellare di luminosi gorgheggi

dalle
onde giganti

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anna G. Mormina il 27/05/2010 19:04
    ... quel profumo di Zagara mi attrae... mi piace, tanto tanto!!!!
  • Anonimo il 27/05/2010 16:18
    portiamoci scalino dopo scalino a scendere in una valle luminosa..
    ti seguo nel pensiero
  • Fabio Mancini il 27/05/2010 09:58
    Molto romantica. Sognante. Bravo, Vincent. Fabio.
  • loretta margherita citarei il 27/05/2010 08:09
    nella valle di luce, abita chi ama, bellissima
  • terry Deleo il 27/05/2010 08:08
    Come si fa a non iniziare bene la giornata?...
    terry
  • karen tognini il 27/05/2010 08:00
    Bellissima... Vincenzo..

    Buon giorno... eh!
    k
  • Anonimo il 27/05/2010 07:02
    Spogliandoti di ogni pregiudizio di.. scendi in una valle di Luce...

    Sempre bravo... bellissima
    buongiorno Vincenzo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0