username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'isola di carta

L'appiglio - lo ammetto -
a volte l'ho intravisto ad un passo
ma non sono stato mai lesto
ad interrompere la sua corsa

A volte non mi capacito
di quanto possa essere vasto
questo pallone gonfiato

Mi stupisce la perfezione
perchè lo so che
non è facile essere tondi
senza cedere mai
alla tentazione degli spigoli

Ho preso porte in faccia
ma ho saputo mantenere
i miei connotati
i graffi e i lividi sono dettagli
di cui non mi sono mai curato

I piedi quelli sì
che sono importanti
per la mia sete di ricerca
per rincorrere una fortuna
da sempre travestita
da velocista in gran forma

Dell'appiglio che potrebbe salvarmi
non mi fido per niente
vuole che mi scoppi il cuore
prima che trovi il tempismo
per stringerlo nel pugno

Forse non è nemmeno mio
e sono un povero illuso
che si crede importante
un Napoleone
sul trono di un'isola di carta

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

20 commenti:

  • Hila Moon il 31/05/2010 13:07
    analizzi aspetti della vita con sensibilità estrema... complimenti Salvatore
  • Vincenzo Capitanucci il 28/05/2010 09:36
    Un'Imperatore che canta... fra onde di carta...
    definizione di Salvatore Ferranti...
    Bellissima.. Salva...
  • Antonietta Mennitti il 27/05/2010 23:03
    Bravo... ottima introspezione!
  • rosella campelletti il 27/05/2010 22:58
    riusciremo mai ad aggrapparci ad un appiglio' forse scivoleremo via senza neanche accorgercene... bravissimo.
  • Elisabetta Fabrini il 27/05/2010 21:37
    arrivo tardi... hanno già detto tutto... io posso solo dire ancora una volta che sei bravissimo a parlare di vita, di emozioni, di amore, di tutto... sei uno dei cardini di questo sito... bellissima poesia!
  • denny red. il 27/05/2010 20:47
    l'isola di carta. salva è molto bella bella!!! Complimenti!! sempre bravissimo!!
  • Anonimo il 27/05/2010 17:05
    più che negli appigli credo nei ganci e soprattutto non credo nelle forme, ma nei contenuti. è il gioco della vita, non sei tu a decidere. le porte a volte si chiudono, altre volte, chissà perchè, non si aprono proprio. per questo non c'è forma, perchè non faciamo in tempo a modellarci che di nuovo dobbiamo darci dentro. importante lo sei, ma devi pretendere d'esserlo per te stesso, altrimenti la tua isola di carta non sarà mai cartone e poi legno e poi rame e poi ferro... è il gioco della vita... non crucciarti troppo...
  • Maurizio Cortese il 27/05/2010 16:03
    Indeterminatezza di quell'appiglio: può essere riferito a tante cose, ma di sicuro nasconde la domanda di qualcosa di definitivo. Forse così l'isola non sarà più di carta, anche se non sarai mai Napoleone. Sempre impareggiabile la scelta dei vocaboli e delle immagini.
  • tania rybak il 27/05/2010 15:45
    chi mostra di essere ciò che non è inganna non solo gli altri, ma soprattutto se stesso... ci sono palloni gonfiati, palloncini e mongolfiere, le ultime sono fiere di volare in alto, scaldati e gonfiati dall'aria calda, che scalda il cuore del pallone con l'amore e mentre primi scoppiano subito, l'ultimi non smentiscono il volo... la poesia è un po' ironica, ma lo stile si riconosce
  • loretta margherita citarei il 27/05/2010 14:10
    bella introspettiva, scavi a fondo nell'animo umano, complimenti
  • laura marchetti il 27/05/2010 14:08
    le tue riflessioni sono perle di saggezza e di poesia...
  • francesca cuccia il 27/05/2010 13:20
    Incredibilmente stupenda ma, non sei un illuso ed avere un appiglio serve molto.
    Grande Salvo, bravissimo.
  • Aedo il 27/05/2010 12:56
    Tendiamo ad essere quello che non si è, alla ricerca di qualcosa importante che ci sfugge. Bravissimo!!!
  • vincent corbo il 27/05/2010 10:50
    Mi piace perchè è una poesia spigolosa che parla di spigoli ma anche di perfette rotondità.
  • marinella addis il 27/05/2010 10:41
    siamo tutti napoleoni.. ma forse questo.. ci aiuta a vivere!... molto bella e vera!
  • Dolce Sorriso il 27/05/2010 10:37
    sono senza parole...è bellissimaaaa
  • karen tognini il 27/05/2010 10:29
    Bravissimo Salva... una perla di poesia...

    un abbraccio
  • Fabio Mancini il 27/05/2010 10:05
    Gli appigli sono importanti, ma anch'io come te, non sono sempre stato lesto ad afferrarli. Bella poesia e stile e contenuto molto originali. Un saluto ammirato. Fabio.
  • Anonimo il 27/05/2010 10:02
    L'appiglio che ti si avvicina, se è solido, non si allontana e ti permette nel
    momento del tuo bisogno di attaccarti saldamente... ti da il tempo per farlo!!

    Bellissima riflessione, grazie...
    ti abbraccio
  • anna rita pincopallo il 27/05/2010 10:00
    5 stelle la vita dà e toglie l'importante è accontentarsi piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0