PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sacrificio

Inutili sacrifici.
Colano rappresi in rivoli aspri
-come spine dall'umida fronte-

Sulle labbra sapore di aceto
dissetante per amare parole,
per fonema imbrigliato tra i denti.

Di passione i viali in penombra
con impronte che non lasciano segni
ma solitari viaggi perdenti.

Una croce scrostata dal tempo
svetta in cima ad un Golgota muto
mentre trema la terra del mondo.

Alla gogna innocenti respiri
dissonanza per campane risorte,
-come spine sull'umida fronte-

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • sean marshall il 09/04/2011 15:49
    ah.. linfa
    crudele
    che sorreggi
    la vita
    gira su di me
    la cruda
    lealtà...

    BELLA... ti scoprirò!
  • Anonimo il 28/05/2010 11:54
    Devastante bellezza le tue parole... scritta magnificamente.
    Tanti complimenti, bellissima davvero.
    B. Roses
  • Antonio rea il 28/05/2010 07:39
    Bella poesia, scritta con indiscutibile bravura e con raro stile. Versi che catturano per la loro particolare finezza e che coinvolgono tantissimo!! Brava!!
  • loretta margherita citarei il 28/05/2010 06:11
    ammiro la tua bravura, splendidi versi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0