accedi   |   crea nuovo account

Anniversario

Nuvole d’organza,
dal sole di giugno
irradiate, s’insinuano,
leggere, nella memoria,
offuscata e intrisa di
di mesti rimpianti.
Sposa ieri, colomba
bianca dalle ali
tarpate oggi,
che lascia cadere dal
becco il ramoscello
d’ulivo benedetto.
Note di un organo
lontano rapiscono,
struggenti, l'animo
che varca il tempo e
lo spazio, accogliendo
con placido ardore
il nuovo anniversario.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • sara rota il 21/04/2007 17:55
    Un amore sempre in crescendo... bello...
  • Bruno Miglietta il 23/03/2007 21:31
    Bella e profonda.
    Tristezza, malinconia, rimpianto, permeano questa tua poesia che credo autobiografica.
    Ali tarpate ed un placido ardore la dicono lunga sulla riuscita di un matrimonio, spero comunque non sia il tuo.
    Con affetto.
  • miryam maniero il 20/02/2007 18:26
    ... sentimenti, emozioni soffocate, voglia e bisogno di liberarle, questo ho sentito leggendo questa tua poesia malinconica.
    un saluto caterina
  • luigi deluca il 20/02/2007 14:46
    Mi piace l'idea di un : Placido ardore,
    gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0