username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Qualcos'altro

Il tempo mi sfugge

ma non è colpa sua

- non bada di certo a me

il suo scorrere lento -


Ho gli occhi aperti

non ho vizi di forma

mangio abbondante

e poi mi lamento

con la bilancia


Sono uno che non bada

all'apparenza

ma poi s'inganna

senza un motivo apparente

- l'acqua che bolle

mi fa tornare sui miei passi

con un pacco in mano

e un rimorso nell'altra -


Sbagliare

insegna sempre qualcosa

ma non è diverso il senso

da quello che ci imposero

nella culla

- solo più elaborato

per sembrare qualcos'altro -

inganno permanente

che se non svelato

s'accende di rosso

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 06/04/2014 07:50
    Molto apprezzata, compliemnti.

15 commenti:

  • Andrea C. il 02/06/2010 23:24
    Complimenti, piaciuta tanto
  • Dolce Sorriso il 31/05/2010 13:14
    sbagliando s'impara... piaciuta molto questa tua...
    bravo
  • Manuela Magi il 29/05/2010 08:12
    E gli errori diventano esperienze
  • tania rybak il 29/05/2010 00:49
    tu pensa a 10 anni mi sono ustionata tutto il braccio destro e nonostante ho fatto già ben tre interventi chirurgici, ho ancora una bella cicatrice, che mi ricorda puntualmente, che bisogna stare attenti con l'acqua bollente e faccio scappare pure miei figli dalla cucina quando cucino..."scuotando" si impara, ma ci si scotta da qualche altra parte... non si finisce mai di imparare dagli sbagli... pazienza... soltanto cadendo si impara a camminare... bella poesia, saggia, bravo
  • Tiziana La delfina il 28/05/2010 22:54
    gli errori sono i nostri banchi di prova, bella poesia, complimenti
  • Anonimo il 28/05/2010 18:16
    Se ti scotti con l'acqua bollente la prossima volta allontani svelto la mano...
    sbagliando si cresce, ci tocca... sempre!!

    Bellissima Sal...
    ti abbraccio
  • Anonimo il 28/05/2010 17:31
    Una poesia poesia che ci chiama a seria riflessione. Veramente molto bella, complimenti!
  • loretta margherita citarei il 28/05/2010 17:28
    dagli errori s'impara come sempre super
  • terry Deleo il 28/05/2010 17:08
    Vero:sbagliare insegna sempre qualcosa, ci aiuta a "crescere"...
    Molto bella questa tua, messa tra i miei preferiti.
    terry
  • Anonimo il 28/05/2010 15:38
    Sbagliare significa essere consapevoli delle proprie debolezze, arricchirsi del proprio perdersi e smarrirsi. L'importante è ritrovarsi con esperienze che ci hanno formato e portato ad una maggiore maturità. In sintesi l'errore educa ad un miglioramento di se stessi. Riflessione sensibile, di forte spessore, ben congegnata. Complimenti vivissimi.
  • Elisabetta Fabrini il 28/05/2010 14:27
    Ogni poesia è sempre più bella della precedente.. bravissimo Salvatore...
  • karen tognini il 28/05/2010 14:15
    Non si puo' ingannare se stessi... ma a me piacciono molto di più i peccatori... che i santi!... senza peccare... troppo..!!!... però...

    Bravissimo...
    un bacio
  • Anonimo il 28/05/2010 14:05
    Molto bella queta tua poesia, veramente bella!
    Bravo, mi piace.
  • laura marchetti il 28/05/2010 13:37
    ci inganniamo per non voler ammettere a volte certe verità... la verità è che tu sei bravissimo!!
  • francesca cuccia il 28/05/2010 13:32
    Possiamo ingannare gli altri ma, non noi stessi, molto bella
    bravo Salvatore, sempre unico.
    Un abbraccio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0