accedi   |   crea nuovo account

Dalla mia finestra

"Qui dalla mia finestra io vedo il mare.. la dove mare non c'è...
E all'orizzonte le barche solcare adagio le onde..
Vedo bambini giocare accarezzati dal vento..
Ed io tra di loro mi vedo.. bambino per un momento...
Sento una brezza leggera.. sfiorare appena la pelle..
Poi con un soffio improvviso.. rapire i miei pensieri..
Come granelli di sabbia.. misti alla schiuma ed il sale..
che un'onda dopo l'altra.. il mare porta via...
Sì, io dalla mia finestra vedo il mare.. anche se il mare non c'è...
Vedo gabbiani volare nell'immenso azzurro che c'è...
E quando il giorno si spegne.. e il sole s'appresta a dormire...
Sono i miei pensieri a volare.. nell'immenso azzurro che c'è..."

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • salvo ragonesi il 07/09/2010 09:16
    Ed io ti vedo ancora bambino per un momento Un bacio affettuoso A. presto.
  • Musa Alienata Inquietante il 24/06/2010 12:40
    Forse si cerca sempre di conservare quel poco di infanzia che ancora ci travolge come onde. Come le onde che vedi dalla finestra. Forse possiamo sentire bene le nostre vecchie risate.
    Bellissima.
  • Cinzia Gargiulo il 28/05/2010 22:36
    Dalla tua finestra c'è una veduta ricca di belle immagini.
    Bella poesia!
    Ciao...
  • francesca cuccia il 28/05/2010 18:00
    Scusami l'errore di battitura, la mente, ciao.
  • francesca cuccia il 28/05/2010 17:59
    La mentre viaggia oltre il piacere della vita per raggiungere l'irraggiungibile, molto bella.
  • FABRIZIO RAGONESI il 28/05/2010 17:32
    grazie dei complimenti.
  • Anonimo il 28/05/2010 17:27
    Molto musicale, dal ritmo vivace, rievocativa sintetizza un punto di vista, quasi un'autoanalisi che si apre ancora alla fantasia ed all'immaginazione, superando la crudezza del reale. Visioni espresse abilmente mediante una serie di similitudini molto significative. Complimenti.
  • Anonimo il 28/05/2010 17:15
    Molto belle le immagini. Esprime un senso di nostalgia con pacatezza.
  • B. S. il 28/05/2010 16:58
    Delicata come un sogno,
    sembra un canzone di
    cui si può immaginare
    la musica.
    Bravo.
  • loretta margherita citarei il 28/05/2010 16:57
    bella descrizione