PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Una carezza diabolica

Nelle ombre della notte
mano paterna
s'avvicina
alla sua creatura
e...
accarezza il viso

privo di vergogna
la guarda
con occhi roventi

sgranando i denti

portando lentamente
i suoi artigli
sotto le lenzuola
e...
con atrocità
gli strappa dal cuore
l'innocenza.

Che si vergogni, maledetto

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 29/05/2010 07:56
    Concordo con Barbara, si ripercuote spesso sulla vittima e vergognandosi tratterrà dentro di se tutto il suo immenso e straziante dolore...

    una bellissima poesia-denuncia di un atto a dir poco atroce,
    brividi di orrore...
  • loretta margherita citarei il 29/05/2010 06:35
    sottolinei realtà drammatiche, bei versi
  • Barbara Scarinci il 29/05/2010 01:16
    Una poesia che a leggerla mette i brividi, perchè si sa in molti casi questa è la realta di tante creature indifese... il problema è che poi si vergogneranno loro e non chi dovrebbe

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0