accedi   |   crea nuovo account

Usciamo da casa!

Come
si fa,
a rimanere davanti
al computer,
or che la bella stagione
è tornata?
Come non ascoltare
il canto,
il chiacchiericcio
degli uccelli,
che sin dalle prime luci,
inneggiano la loro
preghiera al sole?
Come si fa a
non inebriarsi
dei tanti profumi,
della piccola felicità
nel riso allegro
delle foglie rinate,
seguire i giochi d'amore
dell'ape e del fiore,
della farfalla,
della rosa, che dischiude
petali?
Come si può rimanere
in casa,
dinanzi al computer?
Meglio prendere
la bicicletta,
fra le vie dei sogni pedalare,
rinviare alla sera,
lo scrivere, il chattare.
La luna, le stelle,
lanciano malie,
aprono al poeta
solitario, il cuore,
come fosse una stregoneria,
un bisogno dell'anima,
è d'obbligo scrivere
le gioie, la vita,
i dolori, l'amore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

18 commenti:

  • tania rybak il 30/05/2010 23:34
    si può scrivere all'aperto di giorno inebriati dalla bella stagione e aprire il computer la sera per salutare gli amici, bellissima, come tutte che scrivi tu Lor
  • Dolce Sorriso il 30/05/2010 22:03
    vero concordo con te...
    bellaaaaaaaa
  • Anonimo il 30/05/2010 17:14
    tra campi e fiori e toccando il cielo, si si può se si va in giro a respirare l'estate. bravissima Lory con il tuo scrivere parli del corso del sole all'evolversi di luna che c'è in ogni cuore. un grandissimo abbraccio Salva.
  • Anonimo il 30/05/2010 16:58
    Già come si fa! Si fa perché diventa il mezzo per esprimere sentimenti, sensazioni e per partecipare a quella realtà che ha un'importanza primaria nella vita personale di tutti i giorni.
  • Giuseppina Iannello il 30/05/2010 16:04
    Ti esprimo i miei elogi per il sentimento romantico che pervade la poesia: l'ho trovata intensa e vibrante e, mi sono commossa specialmente dove esprimi il Tuo concetto che tutto quel che di meraviglioso accade sotto i nostri occhi, confluisce nell'amore.
  • Manuela Magi il 30/05/2010 12:23
    Certo... c'è tempo per tutto se si vuole.
    Devo dare priorità alle cose, uscire è al primo posto.
  • Anonimo il 30/05/2010 11:19
    Spezzare la malia di questo piccolo PC... togliere il potere di ingabbiarti in un
    mondo piccolo e vivere dell'aria e di tutto quello che realmente ci circonda...

    Giusta riflessione, bellissima poesia...
    buongiorno Lor!!
  • ignazio de michele il 30/05/2010 11:18
    ora che la stagione lo permette, godiamoci lo spettacolo primaverile
  • Anonimo il 30/05/2010 10:10
    Quattro mura, un computer e la figura della persona sola è tratteggiata... La voglia di godere della vita sino in fondo è quello che sarebbe giusto fare, ma... a volte non riusciamo ad afferrare i segnali di questo nostro mondo, se non in compagnia... Grave errore, ma assolutamente umano! Bei versi!
  • Viky D. il 30/05/2010 10:08
    Assolutamente d'accordo! Oggi qui piove, ma uscirò lo stesso.
    Un abbraccio!
  • Elisabetta Fabrini il 30/05/2010 10:07
    Lo sai che mi hai letto nel pensiero?? Volevo scrivere qualcosa anche io su l'estate che bene o male ci farà allontanare dal sito... speriamo di non tagliare tutte le fila!! Brava come sempre!! un bacio...
  • karen tognini il 30/05/2010 09:35
    Condivido...
    bellissima Lor...
    un bacio... k
  • Fabio Mancini il 30/05/2010 09:34
    Cara, Lory, ho già provveduto a fare quello che tu inviti a fare: stamane molto presto, ho preso la bici e sono andato a fare una passeggiata nel Parco della Caffarella. E tra poco riuscirò. Bella poesia, poetiche atmosfere. Non ti smentisci mai! Un bacio e buona domenica. Fabio.
  • laura marchetti il 30/05/2010 09:33
    brava Loretta, uscire è una bella inspirata di vita e di ispirazione... bella poesia
  • Vincenzo Capitanucci il 30/05/2010 08:17
    Come si fa...è una bella domanda L'Or...

    Molto bella... al Pc... le nostre preghiere di Sole... ma stiamoci poco.. giustamente.. quel tanto che basta per essere vicini...
  • - Giama - il 30/05/2010 08:14
    brava giustissimo!
  • Anonimo il 30/05/2010 08:11
    Già come si fa? ma tu ricorderai sicuramente quando i pc non esistevano forse per certi versi si viveva meglio, oggi sono diventati una droga quotidiana di cui non puoi fare a meno.!!!!! che fregatura!!!!!.
  • Antonietta Mennitti il 30/05/2010 08:00
    Io cara ascolto gli uccellini cinguettare dalla mia finestra quando compongo versi. Mi aiutano a rallegrare il cuore, pur rimanendo spesso al PC! Brava è molto dolce.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0