accedi   |   crea nuovo account

Altro giro

vorrei scappare. pensò il primo
vorrei saltare. pensò il secondo
vorrei alzare polvere. pensò il terzo
vorrei correre veloce. pensò il quarto
vorrei sdraiarmi al sole. pensò il quinto
vorrei mangiare erba verde. pensò il sesto

musica!

allegra-stridula-inquietante

stop ai pensieri

i bambini ridono e salutano i genitori

sole artificiale

i cavalli di legno lucente costretti in un cerchio

espressione bloccata

la loro vita un altro giro di giostra

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • laura cuppone il 02/11/2007 00:26
    splendida Duccio..

    il giro, sempre quello, per la gioia momentanea di bambini, visto dal punto di vista della giostra..
    cavalli che galopperebbero volentieri liberi e felici..

    sei geniale!!

    ciao L
  • sara rota il 25/06/2007 08:56
    L'avrei vista come filastrocca, soprattutto il pezzo in cui dici: vorrei... Molto carina.
  • simona bertocchi il 27/02/2007 12:29
    Non è nè futurista, nè surrealista, è Duccio's style (rassegnati ormai hai un tuo stile e ti riconosco subito). Pensieri frammentati, sospensioni, silenzi e poi via tutto fuori a fiotti.
    BRAVISSIMO
  • MD L. il 23/02/2007 14:57
    A me è piaciuta molto Ciao
  • Duccio Monfardini il 23/02/2007 14:54
    Intanto grazie per la vostra attenzione. Sinceramente mi sento di dar ragione a MD L., la poetica futurista rientra nella mia cultura e mi viene naturale esprimermi secondo queste caratteristiche. Che poi ci riesca o meno questo è un altro discorso. Non ho capito però se questa poesia (futurista o surreale che sia, o semplicemente "poesia", vi è piaciuta o no... Cmq grazie dei commenti ora passo a leggervi... ciao, duccio.
  • MD L. il 23/02/2007 14:46
    Di surrealismo non ha nulla. Surrealista non è uno scritto che non si capisce chiaramente ma rientra in una specifica poetica. Qui ho avvertito presentazione grafica e parole tipiche della poetica futurista. Comunque è ovvio sono interpretazioni che solo l'autore potrà chiarirci se lo ha fatto in modo consapevole o è frutto di immagini inconsce che spesso sono il concentrato di nostre letture varie.
  • stefano arangio il 23/02/2007 12:41
    piu' che futurista, direi surreale..
  • MD L. il 21/02/2007 21:57
    Mi sembra di stampo futurista
  • Teodoro De Cesare il 20/02/2007 18:41
    dal pensiero si passa all'azione grazie alla musica... e forse un sipario che apre alla vita?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0