accedi   |   crea nuovo account

Le parole d'amore che Tu mi dici

Al ritmo di mia giovinezza
scalpitano, galoppano
i miei pensieri,
quali cavalli in corsa.
Oggi affrontano salita in funivia
e arditi rubano l'eterna bellezza
dell'Etna, superba in suo splendore,
mentre la neve, calda di presenze amiche,
mi sfiocchetta intorno in falde di pace.
E ripartono, esultando vincono
calura estiva
nelle spumeggianti onde di Acitrezza.
Ma improvviso sferraglia
il treno del tempo,
che imperdonabile
afferra lampada di mia vita.
Mio padre muore.
S'impennano i miei cavalli del pensiero
e nitriscono impazziti,
precipitando in pantano di dolore
e si blocca la mia ascesa
non più sorretta
da paterna forza d'amore.
Ma, improvviso, inatteso,
un nuovo giovane sorriso amico
premuroso mi offre
sua robusta corda di fede
che s'impiglia in mia rete di perché.
Traballo, resisto, infine vinco
intrecciando nuove perle di preghiera.
Ora, con purificato sguardo,
intravedo Tuo monte di luce.
Con pacificato cuore lo scalo
e Ti raggiungo, o mio Signore.
Si placa la mia arsura
ascoltando le parole d'amore
che Tu, o Dio, mi dici!

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0