PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Godendo

E la lingua cadde bruciata,
incenerita della fiamme
esplose nelle tue fessure.
Le mani imperterrite
toccano accarezzano aprono
esplorano l'infinito del tuo corpo.
Distruggimi prima che folle,
ovunque percorrendoti,
con la forza delle lascive voglie
ti consumi con la mia passione,
godendo del tutto che mi doni!

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0