accedi   |   crea nuovo account

L'ultimo pensiero

Ricordo la tua voce, delicata e soave
come il canto di un' usignolo
un suono bello per me, bellissimo

I tuoi occhi che mi seguivano
in ogni piccolo movimento,
ogni minimo spostamento
E quando si incrociavano con i miei...
abbozzavi un sorriso
un sorriso dolce come il miele,
abbozzato ma pieno di significato

Ti voglio bene, tanto bene,
questo volava dir quel sorriso
a guardarlo ogni dolor passava
volava via come una rondine,
una rondine in primavera
e proprio come una rondine...
tu sei volata via, scappata

a cercar primavera
e l'unica cosa che mi rimanesti
fu un gelido e freddo inverno

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • ELISA DURANTE il 09/05/2011 07:47
    Ma le rondini ritornano... Qui c'è invece un sapore di "definitivo"...
  • Michele Esposito il 09/11/2010 08:58
    grazie per l'ottimo commento
  • Aedo il 04/06/2010 23:24
    Momenti unici, ricordi del tempo che è sfumato... Permane un senso di felicità sfiorata. Bellissima poesia!
    Ciao, Michele
    Ignazio
  • Michele Esposito il 02/06/2010 15:35
    grazie per gli splendidi commenti
  • Anonimo il 01/06/2010 22:45
    una donna e il suo sorriso vive nel tuo cuore come un volo di un uccello emigratore nella tua trsparenza nel saper amare
  • loretta margherita citarei il 01/06/2010 21:24
    nostalgica poesia, piaciuta molto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0