username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'inganno

Mette radici dentro l'anima
questo male oscuro
ti rende indifferente al sangue
insopportabile un vagito

nella mano una pillola da deglutire
e l'inganno che sarà più dolce e sbrigativo
e tu, in bilico
su quel punto di sospensione
fra l'essere e il nulla
dischiudi la forza dei simboli


nessun battito galoppante
il ventre è vuoto
non si blocca quest'emorragia di umanità
una ragione che langue alla deriva.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • daniele galie' il 07/11/2011 21:49
    sei forte!!! intensa!!!
  • Emanuele Perrone il 31/08/2011 15:59
    bella complimenti molto sentita
  • Raffaele Arena il 21/08/2011 23:59
    emozionante espressa in modo diretto... una sorpresa e maledettamente vera.
  • pasquale radatti il 02/06/2010 22:33
    Questo lento cammino che conduce alla fine della vita, quasi un suicidio
    prodotto dal male del mondo. Molto ispirata: complimenti
  • Anonimo il 02/06/2010 17:18
    5 Stelle a questi versi che sanno dare il senso a chi li legge di un dolore vero mal sopportato, al limite del chiudere la partita con la vita.
    Tutto passa il tempo è un gran guaritore.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0