username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La Doccia

Sai cosa c'è?
il tempo che passa
il niente che cambia
la voglia che aumenta
e torna e ritorna con te

sai cosa c'è?
il domani mi fa paura
le mie mani sulla tua
scollatura
i pensieri di te
che mi fanno perdere
dove non so
lì troverò, lì chiamerò

perchè odio stare solo (oo-ooo)
ma ormai senza non so vivere!
perchè odio stare solo con me!
senza più quell'abitudine
che mi aiutava a vivere

c'è una medicina.. sei te
e poi c'è un'altra che.. che non sei te

Sai cosa c'è?
la tua bocca di fronte
il tuo corpo nudo così per me
e il tuo culo davanti a me

Sai cosa c'è
e le tue battute
le tue mani mi stringono
le tue braccia mi vogliono
e mi trovano?
no, non mi troverò.. non cercherò il motivo-o-o

perchè odio stare solo (oo-ooo)
ma ormai senza non so vivere!
perchè odio stare solo con me!
senza più quell'abitudine
che mi aiuta a vivere con me!

c'è una medicina.. sei te
e c'è un'altra che.. vuole me

e c'è la noia (e mi annoia)
e c'è la voglia (che mi aggroviglia)
e c'è l'affetto (sdraiata sul letto)
e c'è la tua bocca (vado a farmi una doccia!)

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • giuliano cimino il 09/06/2010 12:51
    grazie tiziana
  • TIZIANA GAY il 09/06/2010 10:16
    anch'io odio statre solaaaa bella!!!!!
  • vincent corbo il 02/06/2010 20:22
    È sempre un piacere leggere le tue composizioni. Sono sempre scorrevoli e introspettive, ma anche sensuali.
  • giuliano cimino il 02/06/2010 19:47
    lo è.. come tutte.. grazie..
  • laura marchetti il 02/06/2010 19:34
    simpatica... sembra quasi una canzone...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0