PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L’Estate del Sud

Si stagliano, tingendosi
di rosso, i faraglioni
all’orizzonte, mentre le
onde, con ritmo lieve,
lambiscono la battigia,
deponendo minuscole
e fragili conchiglie.
Vuota la spiaggia
in questo tramonto;
quasi un tempio il mare,
ove l’animo insegue
il tempo, per fermarlo,
placandosi alfine e
perdendosi nell’estasi
alla vista di sì grandi
meraviglie.
Il Sud eleva al cielo
la sua preghiera
al calar della sera.
Sparsi qua e là,
acre profumo di legna
emanano i primi falò:
vivide fiamme che ardono
dentro, mentre a due passi
dal mare s’innalza pacato
il canto, contemplando
l’unica ricchezza:il mare.
È senza fine l’Estate del Sud.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Teodoro De Cesare il 18/04/2008 11:56
    giusto, senza fine anche i colori, i profumi, i suoni che sembrano crescere all'improvviso, il Sud ti prende..
  • luigi deluca il 13/04/2008 07:46
    "È senza fine l’Estate del Sud." magari fosse vero purtoppo l'inquinamento che stupidamente gli uomini creano, ci sta allontanando
    da questa tua affermazione Gigi
  • Gian AR il 14/03/2007 23:00
    il tuo animo sensibile e amante della natura propone un immagine stupenda dei tuoi
    luoghi, mi fai rivivivere attimi indimenticabili, grazie per questo tramonto sul mare!
  • Antonella Fittipaldi il 24/02/2007 19:20
    meravigliosa

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0