accedi   |   crea nuovo account

Mamma Sorriso

Riluceva come una stella
sulle labbra il tuo sorriso,
allorché i nostri volti
scorgevi sulla soglia.
Dal trono della sofferenza,
immobile regina,
effondevi copiosamente amore.
Un profumo di viole
si espandeva
nella stanza e rapiva noi, tuoi figli:
presenze impalpabili, inebriate e
dimentiche, per pochi istanti,
del tuo martirio.
Mamma Sorriso,
quel trono adesso è vuoto,
ma riecheggia ancora
nella regale dimora la tua voce,
pacata e soave, per poi svanire
e raggiungere il Cielo.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Angela Carla Desimoni il 20/03/2007 18:40
    Profonda e sentita. Bella!
    Mi fa ripensare ai momenti trascorsi con la mia mamma paralizzata.
    Nella sua dolcezza elargiva sempre un sorriso e un grazie a tutti per TUTTO, quasi da farci vergognare. Mai un lamento.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0