PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

File

File
nascosti
di
illusioni
che si specchiano in questo bicchiere
di vino rosso
come il sangue,
che scorre nelle vene
coperte da vecchie cicatrici.

Dove andranno a finire i nostri discorsi
follia assistita da occhi planetari
che non distruggeva
non uccideva
ma costruiva
quello che doveva essere il nostro futuro

nello specchio ormai
non siamo più le stesse immagini
i sorrisi sono decaduti
lasciando spazio a ironici movimenti facciali
trascrivibili come disillusione
per quello che doveva essere e non è stato

versami ancora un po' di vino rosso
la trasparenza, ormai non è più utile

 

2
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Francesco Garofalo il 18/06/2010 20:27
    bravissimo, complimenti vivissimi 10+
  • antonio monteleone il 07/06/2010 19:25
    hehhe.. grazie!!
    bello il commento!!
  • Guido Ingenito il 07/06/2010 19:11
    amarezza articolata. disilussione ben raccontata senza perderti in un bicchiere d'acqua ma di vino piaciuta!

    Guido
  • antonio monteleone il 05/06/2010 12:23
    grazie... gentilissime
  • laura cuppone il 04/06/2010 21:19
    speciale come te.. Anto.
    solo l'ennesima conferma..
    spettatore planetario... donatore...

    non siamo ancora "addestrati."..
    nemmeno un cavallo ci mette tanto..
    eppure...

    bellissima!!!!!!
    anche come poeta sei davvero bravo.
    Lau
  • loretta margherita citarei il 04/06/2010 21:09
    bella riflessione
  • B. S. il 04/06/2010 20:46
    Amara e magnifica!
    Sei bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0