accedi   |   crea nuovo account

La via mia

In una via
piccola
de la Capitale
Slava
con poche anime
da li cori
ghiacciati
vivo,
cento
e cento volte
i nostri volti,
sempre sconosciuti,
s' incontrano
senza palpitazione
alcuna,
appena un cenno
quando
brilli siam,
il resto
è già
cosa morta,
da dar
l' impressione
d' esser
ne lo girone
de li storti
senza spirito
e senza soma.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0