accedi   |   crea nuovo account

Morire è stato facile

Morire è stato facile
è bastato cominciare, piano,
e piano aspettare.

È stato sufficiente
smettere di volere,
smettere di respirare.

Smettere di vivere è bastato
per morire
ed io ho smesso molto tempo fa

Il corpo si dissolve
attraversato dall'erba, dalla terra
e da nuova vita

Morire è stato facile
è bastato
cominciare.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

21 commenti:

  • Tim Adrian Reed il 03/12/2010 18:27
    Quanto è vero... non potrei essere più d'accordo, il difficile è restare vivi, soprattutto nell'anima, riuscire a non farsi spegnere giorno dopo giorno dal male che ci facciamo gli uni con gli altri...
  • Anonimo il 03/12/2010 15:47
    Morire è troppo facile, è vivere che è quasi impossibile.
  • Tim Adrian Reed il 05/07/2010 08:48
    Grazie per il tuo apprezzamento "postumo" mi fa piacere che ti sia piaciuta.
  • Anonimo il 04/07/2010 23:31
    Che dire, a tutto si fa l'abitudine, anche a morire... comunque complimenti, considerando che sei morto scrivi molto bene, ottima opera.
  • Tim Adrian Reed il 23/06/2010 12:01
    Karl, non posso che dirti grazie, grazie, grazie!
  • Anonimo il 23/06/2010 00:35
    la morte vista come armonioso abbraccio cosmico il finito che raggiunge e si completa nell'infinito... 5 stelle e complimenti meritati
  • Tim Adrian Reed il 15/06/2010 20:43
    Grazie Cesira, mi fa piacere il tuo apprezzamento!
    Ci tengo a dire che, oltre al senso metaforico di questi versi, volevo anche trasmettere un'immagine letterale, come di un corpo (di donna, nella mia mente) che si sdraia, abbandonandosi in un prato ed aspettando di morire serenamente e diventare parte del prato stesso, rinascendo come nuova forma vitale.
    Resta pur sempre una poesia sulla morte dell'anima, perchè è così che l'ho concepita, ma mi piace pensare alla possibilità di una lettura più letterale.
  • Cesira Sinibaldi il 15/06/2010 20:30
    Un concetto di morte dell'anima in un corpo probabilmente stanco qua diventa, e con merito, un'ipotesi facile. Mi è piaciuta.
  • Tim Adrian Reed il 15/06/2010 00:01
    Buono a sapersi grazie del commento!
  • rea pasquale il 14/06/2010 21:10
    la poesia è molto bella, ma, te lo devo dire, sei ancora vivo.
    Bravo
    Ciao
  • Tim Adrian Reed il 13/06/2010 16:27
    Grazie Maria Rosa!!!!
  • Maria Rosa Cugudda il 13/06/2010 14:09
    molto interessante la tematica, ma anche lo stile! piciuta.
  • Tim Adrian Reed il 10/06/2010 15:41
    Ti ringrazio tantissimo Monia!!
  • Anonimo il 10/06/2010 14:32
    "Il corpo si dissolve attraversato dall'erba, dalla terra e da nuova vita" è proprio vero l'anima può morire da sola ma per rinascere la materia "il corpo " sono assolutamente necessari molto bella bravo
  • Tim Adrian Reed il 09/06/2010 12:34
    È vero Denny, hai ragione, da ogni fine può cominciare un nuovo inizio!
    Grazie per il tuo commento!
  • denny red. il 09/06/2010 05:32
    ciao tim bella questa tua poesia, forse ti sei dimenticato.. una cosa importante.. si può rinascere imparando qualcosa. scusa tim non è completa.. morire.. si può rinascere imparando qualcosa. pensaci cosa hai dimenticato.. tu sei bravo! manca un pezzo.. allora si che puoi rinascere.
    Ciao tim tu pensaci, senza impegno con calma, Sei sempre bravissimo!!!
  • Tim Adrian Reed il 06/06/2010 01:43
    Grazie per la lettura Laura!
  • laura marchetti il 05/06/2010 21:53
    morire ma anche saper rinascere... bella riflessione la tua
  • Tim Adrian Reed il 05/06/2010 19:45
    Un grazie di cuore a voi, Vincenzo e Daniela. Dicono che quando nasciamo stiamo già iniziando a morire... Ma quando si smette di vivere, allora si è morti per davvero. Un corpo vivo non basta... quando smettiamo di volere, di desiderare, di sognare, quando si accetta il proprio grigiore... non siamo vivi. Ma, giustamente, si può rinascere imparando qualcosa.
    Grazie ancora.
  • Anonimo il 05/06/2010 19:07
    Ed eccoti qui con un altro capolavoro, morire è facile se lo si vuole, basta
    smettere di vivere...
    morire è facile e rinascere altrettando, sempre se lo si vuole!!

    Bella, bellissima Tim...
  • vincent corbo il 05/06/2010 18:28
    Una poesia secca, asciutta che non vuole trasmettere nessuna emozione. Rende molto bene l'idea di certi stati d'animo. Molto apprezzata.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0