PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dove abitano i sogni

Mi affaccio alla finestra della notte:
tornano empiree a splendere le stelle
che come sogni si tingono di luce.
Cresce nel sonno trama di illusioni
al soffuso riverbero lunare.
Carezza il vento vaporosa riva,
incerto ciglio tra la veglia e il sonno,
ov' è il ricordo di oniriche presenze,
di cieli mai veduti e mondi vani.
Sorge tra caligini di nebbiosi mari
l'"Isola che non c'è", dimora di fole,
e presto si dissolve, se poi luce appare,
nel fatuo color d'assenze mute.
Ma l'alba, nell'arcana sua misura,
argentei fili di inganni intesse
ai sottili principi del pensiero.
Si fabbricano più in alto delle stelle,
lievi sostanze e mutevoli di sogno,
negli sconfinati orditi del vero.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Virginio Giovagnoli il 25/07/2011 17:33
    Bella, sto cercando anch'io quei sogni negli stessi luoghi.
    Sogni che alla luce della verità svaniscono sempre.
    Un augurio che i tuoi si avverino.
    Un caro saluto.
  • loretta margherita citarei il 05/06/2010 21:42
    ben scritta, bei versi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0