accedi   |   crea nuovo account

La terza volta

Solchi nell'anima
riempiti di desiderio
appesantiscono il mio presente,
mai leggero,
mai stanco,
mai pieno.

Trascino il passato,
zuppo di polvere,
cenere mai spenta.
Esso rotea
non geloso
di me.

Il futuro,
un vetro scuro
da cui osservare la notte.

Un passaggio.
Un saluto.
L'errore è l'infanzia della speranza.

Il ricordo di un ritorno.
Il ritorno di un ricordo.

La fiamma è lì,
mai doma,
mai stanca,
mai leggera,
volteggia noncurante del mio soffio.

Un desiderio matto.
Una voglia matta.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

18 commenti:

  • Guido Ingenito il 19/06/2010 13:10
    grazie Vincenzo, il tuo è un commento che mi entusiasma
    spero ti piacciano anche le altre mie cose

    Guido
  • Guido Ingenito il 19/06/2010 13:09
    ciao Lau, con un clamoroso riatrdo di più di dieci giorni ti ringrazio per quello che hai scritto - un solco che tornerà a essere un nome... speranza o condanna?
    grazie mille
    Guido
  • vincent corbo il 19/06/2010 11:52
    Sei una bellissima scoperta in questo sito sia come autore di racconti sia come poeta.
  • laura cuppone il 07/06/2010 19:44
    questa é stupenda...
    come può un solco non riempirsi di polvere?
    ma un cuore é grande e forte...
    sembra banale ma credo invece che sentire ogni tanto il soffio del passato... sul collo aiuta invece a provare ancora stupore quando quel solco tornerà ad essere un nome.

    ciao guido.
    lau
  • Guido Ingenito il 07/06/2010 01:30
    Cinzia, tu e Daniela avete ragione. ci sto provando. però anche il passato ogni tanto mi deve dare tregua!
    grazie mille Cinzia,
    buonanotte!

    Guido
  • Guido Ingenito il 07/06/2010 01:28
    ciao Tiziana, i tuoi complimenti così pieni di entusiasmo mi rallegrano grazie mille - alla prossima ispirazione

    'notte!
    Guido
  • Guido Ingenito il 07/06/2010 01:27
    Caro Nino, ogni tanto mi concedo una passeggiata da queste parti
    grazie mille della stima!

    buonanotte
    Guido
  • Cinzia Gargiulo il 07/06/2010 00:28
    Concordo con Daniela, il futuro si costruisce passo dopo passo partendo dal presente dopo essersi riappacificati con il passato. Tu sei giovane ma non aspettare troppo a far pace col passato, guarda avanti con ottimismo senza indugiare nei ricordi.
    Poesia bellissima e ben scritta. Complimenti!...
  • Tiziana La delfina il 06/06/2010 22:28
    stupenda poesia, grande interpretazione, molto apprezzata
  • Anonimo il 06/06/2010 19:06
    Finalmente ti rileggo in veste di poeta!
    Ottima Guido! Non lasciare mai la poesia
  • Guido Ingenito il 06/06/2010 18:41
    grazie mille Giacomo e bentornato! i tuoi complimenti mi riempiono di orgoglio

    Guido
  • Anonimo il 06/06/2010 15:08
    Speranza, illusione desiderio... si ritrova tutto questo nei tuoi versi. Ecco prchè la poesia è un miracolo... tutto un sentire in poche parole. Non è da tutti... ciao.
  • Guido Ingenito il 06/06/2010 13:48
    molto bello quello che scrivi Nunzio, il paragone con il download (legale) di musica è geniale - i ricordi sono freschi, questa è la maledizione - dura lottare con dei ricordi che ogni tot rimbombano nel presente - grazie Nunzio i tuoi commenti sono sempre molto piacevoli
    buona domenica!!!

    Guido
  • Guido Ingenito il 06/06/2010 13:44
    ciao Marco, grazie per il commento! spero di affrontare quel tempo. effettivamente sono un po' frenetico ma devo avere pazienza. magari anche un goccio di ottimismo
    buona domenica!

    Guido
  • Guido Ingenito il 06/06/2010 13:43
    è quello che sto cercando di fare, Daniela, ultimamente sono un po' perseguitato e questo mi porta a essere troppo visionario devo necessariamente fare pace col passato sei fenomenale, grazie Dani!!! buona domenica!

    Guido
  • Anonimo il 06/06/2010 13:26
    I ricordi, a venti anni, sono la memoria di un fatto avvenuto, che potrai rivedere dal vero tutte le volte che vorrai. È come mettere su della musica scaricata da internet, se ne trovi di meglio scarichi di nuovo, e via.
    I ricordi, a venti anni, sono freschi e puri, e non devi mai lottare con loro.
    Ottimo, Guido, Ciao!
  • Marco Uberti il 06/06/2010 13:11
    Bella! mi è piaciuta, ma sei fortunato perchè ti poni delle domande e... hai l'età e il tempo per avere delle risposte.
  • Anonimo il 06/06/2010 09:12
    L'errore è l'infanzia della speranza.
    Il ricordo di un ritorno. Il ritorno di un ricordo

    Un'amica mi disse "Non girarti indietro, guarda avanti e cammina"...
    Il futuro è dopo il prossimo passo, uno dopo l'altro facendo pace col
    passato e sei già arrivato a "domani", il futuro.
    È un peccato rimanere ancorati ad un ricordo!!
    Buona domenica Guido...

    Bellissima introspettiva, stupenda poesia...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0