accedi   |   crea nuovo account

Sulla strada

sposa meraviglia sposa di tutti
allarghi le cosce e buio fuoriesce
nel vapore e nell'affanno
dimmi che ti manco, è già aprile

intravista nel bosco di cemento
una notte a rovescio, tormento adesso
il volante graffiando
l'entusiamo
mi sembra che appari, ti vedo
tra un cartellone che dice
"votate la fine"
e un sacchetto d'immondizia stracolmo

hai voglia del bianco, betulla
su trampoli di noia
il corso incide sulle tue labbra
un bacio di smog e nebbia
rispondere a tono
a chi ti domanda
il costo di una violenta
ferita, un giro di giostra

io ti ho avuta, medicina e
risorsa di luce
nella mia notte di pioggia
io lo ricordo
mentre s'innalza
l'altare della tua scorticata
indifferenza
e mi brucia

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • luisa berardi il 18/10/2009 09:00
    bella
  • rossella bisceglia il 26/09/2007 12:09
    molto apprezzata, alcuni versi di una grande forza visiva (... il corso incide sulle tue labbra un bacio di smog e nebbia...) bravo
  • Roberta Berardi il 29/07/2007 15:07
    intensa
  • vito ferro il 17/04/2007 10:18
    grazie!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0